LA CASA VOLANTE

La nostra prima casa di transizione. In essa vivono sei ragazze con disabilità fisica uscite dall’orfanotrofio. La casa è stata arredata tenendo conto delle loro necessità, infatti il nostro obiettivo principale è quello di aiutarle a prepararsi per una vita indipendente e a scoprire le proprie potenzialità.

Inizio del progetto: 2013

Sponsor: Fondazione AVSI, Azienda tessile Lisa e Fondo Prima Spes, Fondo Trustee of the Solidarity Charitable Trust, Parocchia Santa Maria Assunta nella Metropolitana

Partner: Cooperativa sociale SIM-PATIA, Centro di riabilitazione L’Imprevisto, Associazione Amici dell’Unità di Lavoro Sociale, Centro di riabilitazione Fizio, Infopulse Ukraine, hub «Yabloko»,  UMAX, «Prime group», YourFamily

Il Natale è un tempo di miracoli! Alla necessità di avere un proprio appartamento in cui organizzare uno spazio per l’adattamento di ragazze con disabilità ha risposto il Fondazione AVSI. Durante le vacanze natalizie hanno portato avanti una campagna di beneficenza, Tende di Natale, nelle città italiane, in questo modo hanno raccolto i soldi con cui abbiamo potuto acquistare il primo appartamento di transizione.

Il 14 maggio 2017 è avvenuta l’inaugurazione ufficiale de “La casa volante”. Da allora qui hanno iniziato a vivere ragazze con disabilità uscite dall’orfanotrofio. Grazie ai nostri partner, alla cooperativa SIM-PATIA. Inoltre, prima dell’apertura dell’Hub dell’inclusione questo era il luogo di ritrovo anche per tutti gli altri beneficiari: si svolgevano lezioni di gruppo o individuali con insegnanti, masterclass, cene e incontri con degli ospiti.

Obiettivo principale del progetto
L’obiettivo principale del progetto è quello di creare un ambiente di comunicazione amichevole, di sostegno e di fiducia in cui giovani con disabilità e giovani orfani possano acquisire autostima, scoprire e coltivare le proprie potenzialità, diventare protagonisti della vita nella società locale.
Principali linee di azione
Istruzione
Una squadra di insegnanti guida i beneficiari del progetto con impegni di studio quotidiani, tiene lezioni individuali e di gruppo sulle discipline di base e offre consulenze per la redazione di tesine e tesi universitarie.
Socializzazione
Innanzitutto i beneficiari acquisiscono le abilità quotidiane più basilari: fare la spesa, preparare da mangiare, pulire casa, fare la lavatrice e stirare. In secondo luogo, le ragazze imparano a pianificare a lungo termine lo studio, il lavoro, la gestione finanziaria e a comunicare con le istituzioni statali (ospedali, università, servizi sociali ecc.)
Orientamento professionale
Psicologi e mentori del progetto offrono consulenze ai beneficiari in merito ai loro obiettivi e possibilità lavorativi, aiutano ad acquisire le conoscenze necessarie e le abilità per cercare lavoro, propongono corsi appropriati e guidano in vista del colloquio. Inoltre, danno sostegno psicologico dopo l’inserimento lavorativo in fase di adattamento nel nuovo posto di lavoro.
Riabilitazione e cura medica
I nostri partner del centro di fisioterapia riabilitativa Fizio tengono regolarmente dei corsi per le ragazze che vivono ne “La casa volante”. Inoltre supportiamo tutti i beneficiari con le cure mediche.
Riabilitazione psicologica e sostegno
Quando è necessario offriamo un sostegno psicologico professionale.
Supporto legale
Aiuto nella risoluzione di questioni legali per gli inquilini de “La casa volante”.