Decimo pianeta

«Decimo pianeta» è un progetto di accompagnamento educativo per ragazzi dai 18 ai 25 anni cresciuti in orfanotrofio durante i primi anni di vita autonoma dopo l’uscita. Il progetto viene realizzato a partire da alcune case di transizione per la vita indipendente assistita.

Inizio del progetto: 2019.

Sponsor:l’associazione francese Oeuvre d’Orient, le famiglie italiane dell’associazione I Bambini dell’Est, il fondo Trustee Charitable Foundation

Partner:l’associazione I Bambini dell’Est, il fondo di beneficenza «Trokhi Vohnju», il centro di sostegno psicologico VitaNova, la clinica Your Family, il fondo di beneficienza della regione di Kharkiv «Servizio di sostegno sociale», l’hub LifeHub Yabloko

STORIA

 

Dal 2013 il nostro team ha iniziato a lavorare in modo continuativo con gli studenti dell’orfanotrofio «Rodyna», aiutandoli nello studio e nello sviluppo di un pensiero critico e creativo, nella socializzazione e nell’adattamento sociale dopo l’uscita dall’orfanotrofio.

Nel luglio 2019 abbiamo avviato il progetto “Decimo pianeta” in collaborazione con l’associazione italiana «I Bambini dell’Est» (Milano): un’associazione di famiglie che ospitano bambini e adolescenti degli orfanotrofi ucraini durante le vacanze invernali ed estive, oltre ad accompagnarli e sostenerli a distanza. Molti bambini degli orfanotrofi di Kharkiv sono stati adottati, mentre una parte di quelli rimasti sono diventati beneficiari del progetto «Decimo pianeta». La maggior parte di loro ha una famiglia italiana dell’associazione che li considera i “figli ucraini” e che continua a prendersi cura di loro a distanza anche dopo il raggiungimento della maggiore età.

Il primo gruppo di beneficiari è venuto a formarsi insieme alle famiglie italiane in risposta alla loro richiesta di cure parentali verso i “figli ucraini”, di cui non sempre possono prendersi cura a distanza. In questi due anni si sono uniti al progetto altri ragazzi grazie alle famiglie italiane o ad amici che sono già nel progetto.

Il nome l’hanno inventato i ragazzi stessi: da quel che dicono, quando escono dall’orfanotrofio e arrivano nel mondo normale per la maggioranza delle persone, si sentono come degli “alieni” che vengono da un altro pianeta e che hanno bisogno di orientarsi e abituarsi a ciò che sentono come nuovo e sconosciuto.

Elemento fondamentale: l’accompagnamento educativo

Proponiamo ai nostri ragazzi di condividere la vita in ogni situazione: passeggiare, chiacchierare, allenarsi in palestra e andare dal dottore, e questo permette, col tempo, di creare rapporti d’amicizia profondi basati sulla fiducia reciproca. Questi rapporti vengono costantemente coltivati coinvolgendo tutto il team con incontri, pranzi e serate, compleanni, gite fuori città, visione di film ecc.

Principali linee d’azione

Convivenza negli appartamenti
Abbiamo creato una comunità di appartamenti nei quali vivono temporaneamente 3-4 beneficiari (ragazzi e ragazze vivono separati). Durante il periodo del progetto questi appartamenti diventano la loro Casa, tuttavia vengono tenuti sotto osservazione e sono sempre aperti per il team educativo.
Socializzazione
Uno dei nostri obiettivi è insegnare ai ragazzi e alle ragazze a vivere in una comunità: insieme festeggiamo i compleanni, guardiamo film, organizziamo pic-nic e gite fuori città, organizziamo eventi di beneficenza, visitiamo aziende e siti culturali di Kharkiv.
Accompagnamento allo studio

Un mentore si occupa in modo permanente dell’istruzione dei ragazzi e delle ragazze: trova gli insegnanti o i corsi in preparazione ai test d’ingresso all’università, aiuta a decidere dove studiare e a compilare i documenti per l’ammissione, insieme ai beneficiari sceglie i corsi di formazione per la crescita professionale.

Accompagnamento al lavoro
Delle questioni di orientamento professionale dei ragazzi e delle ragazze si occupa un mentore per l’inserimento lavorativo: facciamo con loro dei colloqui, scopriamo i loro interessi e sogni professionali, proponiamo loro di fare uno stage presso “Emmaus, scegliamo i corsi adatti, aiutiamo a cercare lavoro, a prepararsi per il colloquio, ad inserirsi e ambientarsi nel nuovo luogo di lavoro.
Sostegno medico e psicologico
Per rispondere a richieste precise e ricorrenti di vari beneficiari, a seconda delle problematiche li accompagniamo dal medico e ci rivolgiamo a psicologi esterni.
Assistenza legale
Collaborano con noi giuristi e avvocati che ci aiutano a risolvere diverse questioni legali: convalidare il diritto di proprietà di un immobile e di un terreno, registrarsi nelle liste d’attesa per l’assegnazione di un alloggio di edilizia popolare, ricevere sussidi economici, rinnovare i documenti e, se serve, ricevere assistenza durante le indagini giudiziarie.