Crescere insieme

Mentoring e sostegno per orfani tra i 18 e i 25 anni nei loro primi passi di vita autonoma dopo gli anni trascorsi in istituti speciali

 

Inizio del progetto: 2019

Beneficiari: giovani ragazzi e ragazze orfani tra i 18 e i 25 anni, usciti da istituti speciali per orfani

Partner: Associazione “I Bambini Dell’Est”, Fondazione di beneficenzaTrochi vognju”, Centro per il sostegno psicologico e la crescita dell’individuo Vita Nova

Storia

Dal 2011 al 2018 il progetto è esistito con il nome “Guardando al futuro: primi passi” ed era focalizzato sull’aiuto allo studio. Ogni settimana un gruppo di studenti-volontari andava dai ragazzi di un istituto speciale per orfani di Kharkiv per aiutarli a fare i compiti a casa e a preparare gli esami di lingua e letteratura ucraina, storia, matematica, fisica, biologia e inglese. Nel 2013 al programma iniziale è stato aggiunto un corso intensivo di lingua italiana grazie al sostegno dell’associazione “I Bambini Dell`Est”, e dal 2017 dei laboratori di cucina.

 

Alla fine del 2018 insieme alla fondazione di beneficenza “ Trochi vognju ” e “I Bambini Dell`Est”, un team di tutor della ONG Еmmaus ha elaborato un programma di mentoring per alcuni orfani, che diventati maggiorenni devono iniziare una vita autonoma fuori dagli istituti.

 

Nel giugno 2019 sono stati aperti tre appartamenti per 10 ragazzi e ragazze orfani, che vivranno qui nel periodo di passaggio dall’istituto alla vita autonoma.  

Il progetto

Il progetto «Crescere insieme» consiste in un mentoring intensivo per giovani orfani che hanno compiuto 18 anni e un sostegno nella fase di passaggio dagli istituti alla vita autonoma. Scopo principale del progetto è favorire le condizioni ottimali per un veloce ed effetivo inserimento nella società:

​3-4 ragazzi o ragazze vivono temporaneamente in appartamenti presi in affitto; ognuno di loro ha la sua camera e il suo spazio;

La casa è uno spazio in cui imparare le basi della vita domestica: i ragazzi e le ragazze imparano a cucinare, tenere in ordine, fare la spesa, imparano a tenere i conti delle spese e a pianificare l’uso dei soldi;

Un tutor si occupa della formazione di questi ragazzi: studia un programma personalizzato perchè completino il loro percorso di studi, li aiuta a risolvere le questioni burocratiche dell’università, a preparare gli esami e a scrivere la tesi, coinvolge altri specialisti per risolvere domande o dubbi riguardo discipline specifiche o per preparare esami come informatica e inglese;

Un tutor si occupa del loro orientamento professionale: valuta individualmente gli interessi e le attitudini dei ragazzi, aiuta a capire quali corsi aggiuntivi sono necessari per ottenere un diploma che permetta loro di lavorare, li aiuta a trovare offerte di lavoro, a scrivere il CV, a preparare i colloqui e li sostiene nel primo periodo di inserimento al lavoro;

Psicologi e consulenti lavorano sia individualmente che in gruppo con lo scopo di superare le bariere psicologiche, la tendenza ad avere un comportamento aggressivo, le loro chiusure e la loro sfiducia nel mondo e in chi li circonda;

La vita negli appartamenti prevede una cena insieme alla settimana incontri informali, durante i quali i ragazzi possano condividere momenti importanti della loro vita con gli altri ragazzi e i tutor; in un confronto possono trovare consigli, sostegno e attenzione.